Seleziona una pagina
Legge di Bilancio 2022: rimandata la multa per gli esercenti che non accettano pagamento con carta
Buono da 5€ in omaggio GosuMania

Occorrerà aspettare altri 12 mesi quindi per poter avere delle sanzioni per chi rifiuta il pagamento con la carta.

In una discussione al Senato per l’approvazione della Legge di Bilancio 2022 era passato infatti un emendamento presentato da Stefano Fassina (LEU) per multare quegli esercenti che avrebbero rifiutato di accettare pagamenti con bancomat o carta di credito.

In fase di conversione della Legge di Bilancio in decreto Legge c’è stato un capovolgimento. Per le multe se ne riparlerà il 1° gennaio 2023. La norma è contenuta nell’articolo 19-ter aggiunto in sede di conversione del Dl 152/21.

Dopo 8 anni dall’introduzione dell’obbligo di accettazione dei pagamenti elettronici, l’Italia non è ancora pronta ad avere una coercizione che imponga questo obbligo. In assenza di multa, gli esercenti potranno ancora rifiutarsi tranquillamente di accettare la carta senza rischiare nulla.

Dal 1° gennaio 2023 negozi e professionisti non potranno più rifiutarsi di far pagare i clienti anche la minima somma con la carta: scatteranno le multe, a partire da 30 euro con una maggiorazione del 4% della somma rifiutata.

Ad esempio se un commerciante rifiuta un pagamento da 10€ pagherà una multa pari a 30€ + 4% di 10€ ossia 30,40€

Download Applicazione GosuMania Offerte e Codici Sconto Amazon 2

Ultimi Articoli